Home / RECENSIONI / REVIEW – GREASE

REVIEW – GREASE

DSC_2021

Grease compie 18 anni e festeggia con una nuova versione più brillantinosa che mai!

DSC_1982di Paolo Vitale – foto di Giulia Virgara

Diciotto anni fa la Compagnia della Rancia metteva in scena per la prima volta, al Teatro Nuovo di Milano, Grease, con la regia di Saverio Marconi! Da allora, ogni anno, decine di migliaia di spettatori hanno continuato ininterrottamente a riempire i teatri di tutta la penisola per assistere a quello che ormai è diventato un vero e proprio must teatrale al pari di Shakespeare e Pirandello!

Negli anni si sono avvicendati in tantissimi tra gli armadietti della Rydell High School ed i suoi personaggi sono stati interpretati da grandi nomi del musical: Lorella Cuccarini, Giampiero Ingrassia, Mauro Simone, Davide Calabrese, Michele Carfora, Gabriele Foschi, Renata Fusco, Pietro Pignatelli, Riccardo Simone Berdini, Filippo Strocchi… Intere generazioni di giovani performers si sono fatti le ossa al ritmo di We go together!

DSC_2026

Quest’anno la Rancia, per celebrare la “maturità” di Grease, ha voluto omaggiare questo grande e tanto fortunato classico con una “rinfrescata” generale, quasi un piccolo restauro, andando in scena fino a maggio al Teatro della Luna di Milano: “io stesso non sono più quello di 18 anni fa ed è logico che molte scene le veda oggi in maniera molto diversa; ho voluto rimettere in discussione perfino molte battute abbiamo dato per scontate in tutti questi anni!”, ha affermato Saverio Marconi in conferenza stampa.

Piccoli dettagli, nuove attenzioni… ed ecco che Grease ha fatto il suo debutto nella società 2.0.

Noi di Musical! abbiamo ritenuto superfluo ricorrere alla classica recensione per raccontarvi di questo evento e di questa nuova versione! Per celebrare anche noi assieme alla Rancia e alla grande famiglia di Grease questo importante traguardo, abbiamo pensato di fare squadra e di chiedere ai nostri colleghi presenti all’anteprima di commentare per noi  e con noi questo grande revival:

DSC_1957

Buona lettura:

Paolo Vitale: “Marconi, Bruce, Tiberi. Possiamo chiedere di meglio? Se poi mettiamo anche un “titolo-certezza” il divertimento è assicurato. La regia di Marconi è cristallina! Non è facile dire cosa si potrebbe modificare, smussare, eliminare… Ogni cosa è al suo posto! Le coreografie di Gillian Bruce sono adrenaliniche, entusiasmanti, cariche di energia! Gillian ci ha confessato di avere avuto splendidi ballerini a disposizione e che ha potuto tirare fuori il meglio di sé! Noi possiamo confermarlo al 100%! Le luci di Valerio Tiberi sono da manuale! Perfette! Una lezione di lighting-design. E poi c’è Grease… sempre quello eppure sempre nuovo. Una produzione fresca, veloce, leggera. Ottimo il cast: spiccano su tutti i talenti straripanti di Gianluca Sticotti (Kenickie) e Floriana Monici (Rizzo). Ottimi anche Giorgio Camandona, Luigi Fiorenti, Andrea Rossi, Roberto Colombo e Gioacchino Inzirillo. Dal teatro siamo usciti contenti, consapevoli di aver assistito ad un lavoro fatto bene, nonostante l’età!- rivistamusical.com

Lucio Leone: Grease, il rischio di operazione nostalgia era in agguato. Perché rinnovare un allestimento ormai diventato “storico” diciotto anni dopo il debutto? La risposta, non verbale, l’ha data il palco, che già nell’anteprima di venerdì 27 marzo ha dimostrato come non si diventa un classico senza motivo. Colonna sonora, testo, battute… tutto ha ripreso a brillare grazie alla regia di Saverio Marconi (una istituzione, lui sì che non ha bisogno di rinnovamenti perché ci riesce da solo, anno dopo anno a dire e dare sempre cose nuove), alle coreografie elettrizzanti di Gillian Bruce (idem), alla supervisione musicale di Marco Iacomelli, alle nuove traduzioni di Franco Travaglio che si affiancano alle storiche di Michele Renzullo e al cast di 18 performer in cui spiccano alcuni veri fuoriclasse. – MusicalOnTheRadio

Claudia Grohovaz: Grease è sempre Grease! Dopo 18 anni di successi, la nuova versione del musical della Compagnia della Rancia diretto da Saverio Marconi, conquista ancora una volta il pubblico. Le nuove coreografie di Gillian Bruce e le nuove traduzioni di Franco Travaglio danno il giusto tocco innovativo allo spettacolo ed esplodono nell’energia di una festa anni ’50 che non delude mai.Un nuovo cast vincente per un musical senza tempo. Ed è ancora #greasemania – tgmusicaleteatroinitalia.com

Silvia Arosio: Ridare smalto, svecchiare, togliere la patina di cliché, che si sono fissati e stereotipati, come su un canovaccio da commedia dell’arte, in 18 anni di spettacoli. Saverio Marconi è riuscito a ridare brillantina al suo Grease, ceduto per qualche edizione, tornato nelle sue mani per festeggiare la maggiore età, coadiuvato da un team d’eccezione: alla regia spumeggiante del maestro, si sono unite le coreografie energetiche e senza respiro della grande Gillian Bruce, le nuove traduzioni di alcuni brani di Franco Travaglio ed i costumi lievemente rivisitati di Carla Accoramboni. Il cast rinnovato, in primis Giuseppe Verzicco e Beatrice Baldaccini, accompagnato dagli “storici” Gianluca Sticotti e soprattutto Floriana Monici, ha contribuito a dare nuova vita ad uno spettacolo che piace al pubblico “di prima” ed a quello di oggi. Perché Grease è un punto fermo che non va snaturato, ma esaltato per accompagnare adolescenti vecchi e nuovi: dopotutto, Grease vive in noi! – silviaarosio.com

Sebastiano Di Mauro: L’edizione 2015 di Grease, nonostante i suoi 18 anni si presenta al pubblico milanese con un testo sobrio, ma aderente all’originale, e si fa apprezzare non solo come uno spettacolo pieno di ritmo ed energia, ma anche come più vero e genuino delle passate edizioni. Il merito è senz’altro da attribuire ad un cast fresco, composto da ottimi performer, diretti magistralmente da Saverio Marconi, che lo ha saputo rendere leggero e divertente, ma anche intenso di emozioni” – mondopressing.it

Roberto Mazzone: Un’edizione rinnovata… almeno nelle intenzioni. Saltano all’occhio i nuovi costumi di Carla Accoramboni e le frizzanti coreografie ripensate da Gillian Bruce.
Cambiano anche alcune traduzioni italiane, affidate all’estro creativo di Franco Travaglio, (in questo caso più fedele alla metrica americana), accanto a brani firmati da Michele Renzullo, ormai “evergreen” anche nella nostra lingua.
Uno spettacolo che non perde comunque in qualità, sottolineando però pregi e lacune di tutti i protagonisti a partire dal Danny Zuko di Giuseppe Verzicco, che riesce a imporsi almeno quanto a presenza scenica. Beatrice Baldaccini è la giusta Sandy, “acqua e sapone” nella recitazione, grintosa nel canto, anche se ancora incerta nelle note basse.
Dall’ingresso in scena emergono, sotto ogni aspetto, gli altri due protagonisti, Gianluca Sticotti (Kenickie) e Floriana Monici (Rizzo). Si fanno notare anche tutti gli altri T-Birds (Gioacchino Inzirillo, Giorgio Camandona e Luigi Fiorenti) e Giulia Marangoni nel ruolo di Jan. – teatro.it

Paolo Colombo: La Greasemania è tornata! Il popolare musical festeggia la sua “maggiore età “ al Teatro della Luna. Sembra ieri, eppure sono già passati 18 anni dalla prima al Teatro Nuovo con Ingrassia e la Cuccarini nei ruoli di Danny e Sandy, interpretati ora da Giuseppe Verzicco e Beatrice Baldaccini., bravissimi nel non facile compito di sostituire chi li ha preceduti nel corso delle varie edizioni. Grease è sempre piacevole e gradevole da vedere. 18 anni dopo sono cambiate le scenografie, più minimaliste rispetto al passato, basti ricordare l’entrata in scena di Mal, nel riuscitissimo ruolo di Teen Angel, che scendeva dall’alto su di una nuvola. Più semplice l’entrata in scena del Teen Angel attuale, Andrea Rossi, che a livello di vocalità e movimenti non ha però nulla da invidiare a Mal. Lo stesso dicasi per una magistrale Floriana Monici nel ruolo di Rizzo: le doti canore di Floriana vanno al di là di ogni immaginazione. Bravissimo a tenere la scena Gianluca Sticotti, altro motore del Musical. Anche il resto del cast esibisce qualità canore elevate. L’unico problema per chi, come me, conosceva a memoria i testi delle canzoni precedenti è che sono cambiate le parole… per rimediare aspettiamo che, al più presto, esca il nuovo CD. A proposito di Cd su Ebay quello del 1997 viene venduto alla cifra di 150 euro…! Chi ce l’ha se lo tenga ben stretto nella propria collezione. – ovettodicolombo.it

In questa occasione speciale vogliamo anche ringraziare l’ufficio stampa della Compagnia della Rancia, ed in particolar modo Sara Maccari, per l’ottimo lavoro svolto con noi giornalisti: comunicazione ed organizzazione impeccabili. E’ un vero piacere per noi lavorare con professionisti così seri e disponibili!

About Paolo Vitale

Da settembre 2016 sono direttore della rivista Musical! e dal 2010 direttore del portale Centralpalc.com. Nel tempo libero sono anche architetto, scenografo, lighting designer, event planner e social manager! Si esatto: non dormo dal 1994.

One comment

  1. Avrei apprezzato leggere il nome di Mirko Ranù nell’elenco in grassetto in alto: performer di altissimo livello nonché vincitore del Premio Massimini nel 2013. Ho letto altre recensioni del sig. Vitale su Mirko per cui sono certa che concorderà con me.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*