Home / interviste / DAL MARE AI TEATRI: LAVORARE SULLE NAVI DA CROCIERA

DAL MARE AI TEATRI: LAVORARE SULLE NAVI DA CROCIERA

Davide Lovera in scena su una nave Aida

Davide Lovera in scena su una nave Aida

Lavorare su una nave da crociera? Ecco tutto quello che bisogna sapere!

di Paolo Vitale

Sempre più performer italiani (sia giovani esordienti che professionisti affermati) trascorrono un periodo di lavoro, più o meno lungo, sulle navi da crociera. Quello dell’intrattenimento “a bordo” sembra essere infatti un trend in continua crescita ed il numero e la qualità degli spettacoli proposti dalla compagnie crocieristiche ha subìto negli ultimi anni un notevole incremento.

Una volta le grandi compagnie crocieristiche si accontetavano degli “animatori”, oggi invece sono sempre più alla ricerca di veri e propri professionisti dell’intrattenimento: ballerini, cantanti, performer, acrobati, illusionisti…

Incuriositi da questo nuovo e poco conosciuto mondo  abbiamo intervistato Chiara Cattaneo, casting consulter per Aida Cruises e Costa Crociere, che proprio in questi giorni si appresta a fare le audizioni per queste due importantissime aziende.

Perche un performer dovrebbe optare per un lavoro sulle navi Aida Cruises e Costa Crociere?

In un periodo difficile come quello che stanno vivendo oggi il teatro e lo spettacolo in Italia, le navi da crociera rappresentano una grande possibilità per i nostri artisti, offrendo loro contratti seri e ben retribuiti.

Come funzionano questi contratti Aida e Costa?

Premetto che da quest’anno la compagnia tedesca Aida Cruises è alleata dell’italiana Costa Crociere, ed è per questo motivo che i casting verranno svolti qui in Italia contemporaneamente per entrambe le compagnie. I nostri contratti a bordo delle nostre navi possono essere della durata di 3, 6 o 8 mesi.

La partenza è immediata?

Le partenze sono varie durante tutto l’anno ed i candidati rimangono nel nostro database per diverse stagioni, quindi possono essere chiamati a partire adesso come a settembre o a dicembre!

C’è un  periodo di formazione? Dove si svolge?

Le prove a terra per Aida si tengono ad Amburgo, per Costa vicino Genova. Vorrei soffermarmi su questa possibilità di lavorare in Germania. Gli artisti che vinceranno le audizioni per Aida avranno la possibilità di imparare una nuova lingua, il tedesco, e di perfezionare l’inglese. Questo è molto importante e come Casting Consultant non posso non dire che in Germania abbiamo ben 12 teatri di musical attivi.

Davide Lovera in scena sulle navi Aida

Davide Lovera in scena sulle navi Aida

Vuoi dire che dopo le navi è possibile approdare in un teatro “vero”?

Lavorare per la compagnia tedesca Aida offrirebbe ai nostri artisti, oltre che un buon contratto, la possibilità di imparare una nuova lingua, come ho già detto, e di perfezionare l’inglese avendo vere e proprie lezioni di fonetica. Questo porterà ovviamente a recitare e a cantare in scena in queste due nuove lingue. Per chi vuole aprirsi ad un’esperienza all’estero questa è una vera occasione propedeutica.

Puoi farci qualche esempio di performer italiano che ha iniziato sulle navi ed è poi stato scritturato in qualche musical tedesco?

Sono molti quelli che hanno iniziato con Aida e oggi sono felicemente collocati nei più grandi spettacoli in pianta stabile all’estero. Matteo Vigna ha fatto con noi sulle navi 6 mesi ed ha imparato il tedesco. Subito dopo è stato selezionato per “La Danza dei Vampiri” di Roman Polanski Stage-Entertainment a Berlino ed oggi Matteo è nel cast di “Das Wunder von Bern”. Non posso poi non citare Antonio Orler: anche lui partito sulle navi e oggi è cover Rocky nel musical “RockyStage-Entertainment ad Amburgo. Come loro anche molti altri: Andrea Marchetti, Flavio Tallini, Davide Lovera…

Davide Lovera in scena su una nave Aida

Davide Lovera in scena su una nave Aida

Quindi non si tratta solo di “lavorare sulle navi”…

Assolutamente no! Queste audizioni e questo lavoro possono essere visti come un trampolino di lancio verso un mercato nuovo che si trova in Germania, un paese che non è in crisi e che può dare una carriera duratura ai nostri giovani artisti.

Non dobbiamo però dimenticare anche le nostri navi di Costa: a bordo hanno tutte dei teatri meravigliosi che contengono dai 900 ai 1300 posti a sedere con direttori musicali, coregrafi, dance captain… dei veri e propri team creativi che realizzano dagli 8 agli 11 spettacoli contemporaneamente. I ragazzi cantano sempre dal vivo e ci sono band o orchestre ad accompagnarli! Una meraviglia insomma!

Non contenti delle spiegazioni di Chiara Cattaneo abbiamo voluto chiedere direttamente agli interessati di raccontarci la loro esperienza. Ecco cosa ci hanno scritto:

Antonio Orler

Antonio Orler nel musical “Rocky”

Antonio Orler

Prima di lavorare con Aida Entertainment ho avuto la fortuna di lavorare con altre produzioni italiane tra cui Stage Entertainment (Sister Act).
Con Aida ho riscontrato una metodologia di lavoro molto simile a quella di Stage Entertainment Italia e anche per questo è stata una grande esperienza di crescita artistica e personale. Ho avuto l’opportunità di condividere sia le prove che gli spettacoli in nave con persone di diverse nazionalità, ma tutte unite da una forte determinazione e preparazione artistica.
Ho fatto spettacoli in inglese, tedesco e russo… Alcune volte non è stato semplice, ma sono tanto felice oggi, a distanza di tempo, di aver fatto questa bellissima esperienza.
Adesso mi trovo ad Amburgo in ROCKY DAS MUSICAL come Red Brady/Cover Rocky Balboa, e sono sicuro che l’esperienza sulla nave Aida Entertainment sia stato, in un qualche modo, l’inizio di quello che poi sarebbe successo poco dopo qui in Germania.
Vi aspetto tutti a teatro ad Amburgo (fino ad agosto 2014, a Stoccarda il prossimo anno) in quel ring che mi ha accolto da ormai quasi un anno e che sono certo, regalerebbe anche a voi grandissime emozioni.

Andrea Marchetti

Andrea Marchetti

Andrea Marchetti

La mia carriera artistica è iniziata nella produzione italiana di “Pinocchio il grande musical” dell’ultima edizione, con la trasferta a New York City (USA) a Seoul (Korea) e la tournée in molti prestigiosi teatri italiani.
A seguito di questa straordinaria produzione made in Italy esportata all’estero, l’incontro con la MDM Academy e con la sua direttrice Chiara Cattaneo, mi ha permesso di maturare le capacità necessarie per iniziare la mia esperienza artistica in Germania, nelle produzioni di Aida Entertainment.
Aida, partner tedesca di Costa Crociere, è una grandissima compagnia che offre ai suoi ospiti servizi di alto livello. Tra questi, l’intrattenimento diurno e serale rimane un fiore all’occhiello per l’intera società.
Aida Entertainment ha le sue sedi ad Amburgo (città che ormai sento come una seconda casa), dove vengono creati gli spettacoli prima di essere montati a bordo e dove avvengono anche le prove per i cast. Il team creativo è molto qualificato e molto ben organizzato.
Il periodo di prove ad Amburgo è un momento di grande lavoro e di grande concentrazione. Gli spettacoli da imparare sono circa una quindicina per contratto. Gli spettacoli hanno stili molto diversi tra loro e vengono fatti generalmente in due spazi diversi della nave: sul pooldeck e in teatro. Ci sono poi bar e discoteche dove facciamo anche altre performance che arricchiscono l’intrattenimento di bordo, lasciando quindi spazi di creatività a tutto l’Entertainment Team, specialmente a noi artisti.
La compagnia continua ad espandersi, è molto seria ed è sempre alla ricerca del proprio miglioramento: personalmente mi ha dato molte occasioni di crescita, la possibilità di esibirmi tutte le sere ed ogni sera fare uno show diverso, ballando in diversi stili, recitando e cantando in lingua inglese e tedesca, imparando moltissimi spettacoli (nel mio repertorio sono ormai più di una 30 gli spettacoli prodotti da Aida, molti eseguiti in diverse posizioni, sia da cantante che da ballerino), lasciandomi anche alcuni interessanti spazi creativi a bordo.
Questo lavoro ti permette anche di viaggiare e di conoscere il mondo: ho potuto visitare numerose volte New York, Singapore, l’India, molte città sul mar Nero e sul Mediterraneo, molte città del nord Europa, le Isole Canarie (da cui sono appena sbarcato un paio di giorni fa). Sulla nave inoltre si incontrano, fra il personale di bordo, migliaia di persone provenienti da tutte le parti del mondo ed è sempre molto interessante lo scambio interculturale.
Anche i colleghi più stretti del cast arrivano da tutto il mondo. Ho sempre lavorato con colleghi di alto livello e di talento, dai ballerini ai cantanti. Questa esperienza permette di stringere molte amicizie e di potersi confrontare realmente con il livello artistico internazionale.
Sono felice e orgoglioso di essere in Aida, un’esperienza che consiglio a tutti gli artisti alla ricerca di un lavoro professionale di qualità e che desiderano aprirsi al mondo.

Ricordiamo che le prossime audizioni saranno:

Bando di Audizione

LUNEDI’ 16 /Marzo Audizioni – MARTEDì 17 Marzo call back
MILANO: presso ONSTAGE MILANO – VIA RUTILIA 10/8
scrivere a : audizionistage@gmail.com
Casting Consultant Chiara Cattaneo 329.53.46.966
www.aida.de/casting www.career.costacrociere.it

About Paolo Vitale

Da settembre 2016 sono direttore della rivista Musical! e dal 2010 direttore del portale Centralpalc.com. Nel tempo libero sono anche architetto, scenografo, lighting designer, event planner e social manager! Si esatto: non dormo dal 1994.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*